AVVIO ANNO SCOLASTICO

Il Liceo Righi si è  impegnato, fin dal mese di giugno,  in una delicata e complessa opera di riorganizzazione per fare in modo che la ripresa delle attività scolastiche avvenga regolarmente e in sicurezza.

 Gli  scorsi mesi sono stati dedicati ad un’attenta valutazione della disponibilità dei nostri spazi e all’elaborazione condivisa di modelli organizzativi per la ripartenza,  pubblicata sul sito.

Ad oggi però permangono alcune criticità:

- le integrazioni di organico di personale docente e personale Ata richieste agli uffici competenti per assicurare le esigenze didattiche e organizzative non sono state garantite ( mancano infatti 3 docenti di Matematica e Fisica, 2 di lettere , 2 di filosofa e storia) e le relative graduatorie necessarie per le convocazioni saranno disponibili a partire dal  23 di Settembre;

-la consegna da parte della Città Metropolitana e del  Ministero dell’Istruzione, di arredi necessari all’avvio del nuovo anno scolastico   non è stata ad oggi   effettuata, né è stata fornita alcuna indicazione sui tempi;

-in accordo con i tecnici della Città Metropolitana, sono  stati effettuati interventi di edilizia leggera per garantire una  capienza idonea ad accogliere le classi. I lavori però non sono stati ancora ultimati;

- la sicurezza delle studentesse e degli studenti che frequenteranno le lezioni a scuola, così come quella dei docenti e di tutto il personale scolastico è argomento di prioritaria importanza. In aggiunta a ciò che le disposizioni di legge comporteranno per tutto il personale scolastico, per le studentesse e gli studenti e per le loro famiglie, è stato integrato  Il Patto educativo di corresponsabilità che necessariamente dovrà essere condiviso tra tutte le componenti scolastiche, in cui sono state definite le modalità di comportamento più idonee per ridurre al minimo i rischi di diffusione dei contagi e l’insorgere di focolai a scuola. A tal riguardo si chiede agli studenti ed alle famiglie di attenersi scrupolosamente a quanto indicato;

- in ultimo si ricorda che per accedere ai locali del Liceo è necessario che gli studenti si  muniscano autonomamente di  mascherine, senza le quali non si può entrare a scuola. Al fine di evitare l’eccessivo affollamento delle entrate e delle uscite è previsto uno scaglionamento degli afflussi e dei deflussi: in particolare, a partire dal 15 settembre p.v.,  il triennio entrerà dalle ore 7,45 alle ore 8,00, il biennio entrerà dalle 8,10 alle ore 8,20.

E’ altrettanto importante comprendere sin dal principio che la complessità dell’organizzazione necessaria a mantenere uno standard di sicurezza elevato, mantenendo alto il livello della la qualità dell’offerta formativa e della didattica, richiederà da parte di tutti uno sforzo di adattamento ed una flessibilità nell’organizzazione del lavoro, nelle metodologie di insegnamento e di studio, e nella gestione dei tempi e degli spazi.